Il Porto di Mourinho

0
32
porto-di-mourinho

Il Porto di Mourinho, nel post a cura di Campioni Calcio

Le storie nel calcio esistono, eccome. Vanno oltre la vittoria e la mera affermazione sul gradino più alto di un podio. Ma le storie vincenti, si sa, hanno sempre più appeal e presa sul pubblico e gli appassionati.

José Mourinho, da questo punto di vista, è uno di quei personaggi quasi cinematografici, che, grazie alla sua competenza e bravura, qualche anno fa ha compiuto un’impresa non da poco con il Porto. Da lì nasce il vero e proprio mito.

Vediamo in questo nuovo post a cura di Campioni Calcio e dedicato alle Storie, il cammino del Porto di Mourinho verso la gloria europea. Bentornati sul nostro portale!

José Mourinho lo Special One al Porto: qui nasce la leggenda

José Mourinho conduce il Porto nella stagione 2003/2004 verso la gloria europea. Una squadra inizialmente sottovalutata perché considerata, di fatto, non all’altezza del blasone delle più grandi in Champions League.   

Un portoghese alla guida dei portoghesi. La colonna portante di quella formazione erano calciatori di primo piano all’epoca quali Ricardo Carvalho, Nuno Valente, Costinha, Maniche, Deco. Quest’ultimo un asso nella manica più che prolifico da sfoderare contro qualsiasi avversario. 

Il cammino in Champions League del Porto di Mourinho

I Dragoes vincono il campionato con una certa facilità in quella stagione. In Champions League partono in sordina, ma poi escono fuori alla distanza, compiendo memorabili miracoli sportivi, come, ad esempio, il passaggio del turno agli ottavi di finale contro il fortissimo Manchester United.

Dopo quella partita, paradossalmente, diventa tutto più semplice per i Mou Boys. Il cammino è tracciato. Lione archiviato con facilità ai quarti. Deportivo La Coruña in semifinale un po’ meno, vista la difficoltà a sbarazzarsene nel doppio confronto. Ma l’atto della finale con i francesi del Monaco è già storia. Il 3-0 alla squadra di Didier Deschamps con Deco e il bomber Carlos Alberto sugli scudi è presto leggenda.

Il Porto di José Mourinho sale sul tetto più prestigioso d’Europa e lo fa con autorità e piena consapevolezza dei propri mezzi. È ormai una certezza nel panorama nobiliare del calcio europeo. Da lì la strada per lo Special One è tracciata e lo porterà qualche anno più tardi a Milano, dove centrerà uno storico Triplete.

Articolo precedenteGigi Riva: biografia di “Rombo di Tuono”
Articolo successivoGabriel Omar Batistuta: biografia del Re Leone