Home Storie di calcio Migliori giornalisti sportivi italiani: da Lollobrigida a Bartocci

Migliori giornalisti sportivi italiani: da Lollobrigida a Bartocci

0
35
Pierluigi_Pardo
Alessio Jacona, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons
A tu per tu con un mondo del giornalismo in continua evoluzione, alla ricerca di alcuni dei migliori giornalisti sportivi italiani. Dall’era della carta stampata pura a quella dei nuovi modelli comunicativi online che portano stravolgimenti anche a livello di mentalità e opportunità, oltre ad una doverosa necessità di maggior consapevolezza globale nei confronti del pericolo Fake News. La professione di giornalista ha subito profondi, anzi drastici, mutamenti nel corso degli anni, andando ad affrontare nuove frontiere dell’informazione e ingenti flussi informativi appartenenti alla Digital Revolution, sempre più parte sostanziale dell’organizzazione odierna. Tuttavia un giornalismo di alta qualità è ancora possibile e, a questo proposito, l’audience vuol far affidamento su fonti affidabili, sull’originalità della notizia e autorevolezza del giornalista, ‘Senior’ o ‘Junior’ che esso sia. E lo sport, su tutti il Calcio, a tutti i livelli, riveste oggi un ruolo particolarmente importante, se non strategico, all’interno del nostro ecosistema. Sono molteplici i giornalisti, mossi da professionalità, passione, senso del dovere e grande competenza, che offrono costantemente notizie, aggiornamenti, curiosità e approfondimenti su quanto accade, sportivamente parlando, intorno a noi. Dalle più classiche interviste ai commenti e alle analisi più approfondite, toccando con mano retroscena e aspetti meno noti, oltre a innumerevoli spunti di riflessione meritevoli di essere menzionati. Di seguito abbiamo voluto selezionare una Top Five di alcuni dei migliori giornalisti sportivi italiani in circolazione per il 2024, con relativa breve biografia. Da Marco Lollobrigida a Pierluigi Pardo, passando per Marino Bartoletti, Fabrizio Romano – Gianluca Di Marzio e Daniele Bartocci. Dai volti più noti e acclamati ai nuovi fuoriclasse del giornalismo: vediamo tutto.

Migliori giornalisti sportivi d’Italia nel 2024

Il Calcio è lo sport più seguito al mondo, il modo migliore per accomunare un’infinità di generazioni e popoli di tutto il mondo. Un potente mezzo aggregativo e sociale, almeno sulla carta strumento ideale per trasmettere valori umani e culturali, fondamentali insegnamenti di vita. Partiamo dai calciatori: gli atleti sono diventati, principalmente nell’era social e del digitale, delle vere e proprie star, degli influencer, idoli assoluti delle Nuove Generazioni, Baby Boomer, Generazione X, Generazione Y o Generazione Z che sia. Oltre a calciatori, club e supporter, ci sono i giornalisti che fanno il proprio mestiere nella maniera più autentica possibile. Senza di loro difficilmente sarebbe nutrita e alimentata la macchina informativa, quel circuito essenziale che crea entusiasmo, condivisione, speranza e aspettative. Una mediaticità che fa sentire gli appassionati ancor più coinvolti e attivi nelle vicende del loro club o personaggio del cuore. Tutti uniti per il grande sport, per scrivere pagine e pagine di storie e successi, per un giornalismo di qualità rispettoso nei confronti dell’utente finale e quindi dei tifosi. Se si rema tutti dalla stessa parte, se si fa squadra, certamente lo sport potrà solo e soltanto crescere a dismisura sotto tutti i punti di vista. Occorre però ricordare, e sottolineare nuovamente, che il Giornalismo è nato originariamente per descriverà la realtà dei fatti in modo oggettivo, attenendosi alla veridicità della notizia e alla trasparenza, come detto sempre nel rispetto di chi usufruisce dell’informazione. Piaccia o meno al diretto interlocutore o a quel particolare attore o stakeholder. ‘Personalismi’, sensazionalismo e spettacolarità dovrebbero, di norma, lasciar spazio all’oggettività e alla professionalità, narrando un fatto in maniera chiara, puntuale e comprensibile a tutti. Certamente ci sono tanti, tantissimi bravi e competenti giornalisti sportivi in circolazione in Italia, con crediti e formazione in regola. Per ovvi motivi sarebbe poco ‘elegante’ stilare una speciale ‘classifica migliori giornalisti italiani’. Ci limitiamo, nel nostro articolo, a riportare – a seguito di una nostra analisi – una nostra Top Five sui migliori giornalisti sportivi italiani nel 2024. Senza ovviamente voler stimolare sensitività o emotività di alcuno. Giornalisti che lavorano duro per offrire un’informazione rigorosa, puntuale e di altissima qualità.

Best selection: top 5 dei migliori giornalisti sportivi italiani 2024

Pierluigi Pardo 
Pardo è un noto giornalista italiano, indimenticabile volto di Tiki Taka e grande appassionato ed esperto di sport e di calcio. Ha cominciato la sua carriera da telecronista sportivo su Tele+, con varie esperienze avute anche in incontri internazionali a Bordo Campo. E’ oggi tra i personaggi tv calcistici più apprezzati dal grande pubblico, grazie anche alla sua ironia e spontaneità che lo contraddistinguono in pieno nel suo operato. Nell’ultima stagione di Serie A Pierluigi Pardo, romano classe ’74 (vincitore del Premio Internazionale Ischia), ha fatto registrare successi ed exploit sul canale Dazn alla guida del programma sportivo Supertele – Leggero come un pallone, un format fresco e dinamico che ha completato, in maniera coinvolgente e divertente, il fine settimana del calcio italiano. E’ stato, durante la sua carriera, protagonista a Tutti convocati e Mangia come parli su Radio 24 e coautore con l’ex calciatore Antonio Cassano di libri molto interessanti come Dico tutto. Ha scritto quello che viene ritenuto uno dei attrattivi romanzi degli ultimi tempi, ‘Lo stretto necessario’, redatto con una penna talentuosa al cospetto di una travolgente galleria di personaggi e colpi di scena presenti all’interno del volume.
pardo
Marco Lollobrigida
Romano di Roma’, classe 1971, Lollobrigida è conduttore televisivo, apprezzato giornalista e, da qualche anno, Vice Direttore di Rai Sport. Un vero punto di riferimento per i giovani che vorranno immergersi nel percorso da giornalista e da conduttore tv.  Ha vinto, tra i riconoscimenti, il Premio Cultura Sport Beppe Viola. E’ stato proprio lo stimato Marco Lollobrigida a firmare la conduzione di trasmissioni e programmi tv che hanno fatto la storia del calcio italiano e non solo, come La Domenica Sportiva e 90° Minuto. Oltre all’importante ruolo di conduttore televisivo è stato in tantissime circostanze telecronista e commentatore per il panorama del pallone italiano ma anche per la disciplina sportiva del canottaggio. Una curiosità: è stato svelato tempo fa che il nonno paterno di Marco Lollobrigida era un cugino del padre della formidabile attrice Gina Lollobrigida. Non sappiamo però, con esattezza, se sia imparentato anche col Ministro attuale Francesco Lollobrigida, cognato di Giorgia Meloni, attuale Presidente del Consiglio dei Ministri e 1^ donna a ricoprire questa importantissima carica nella storia dell’Italia.
Marino Bartoletti 
Classe ’49 di Forlì, scrittore di primissimo livello e immenso giornalista sportivo. Ha scritto libri incredibili, oltre a pagine e pagine di sport e di calcio durante la sua lunga e straordinaria, probabilmente ineguagliabile, carriera.  Ex conduttore della Domenica Sportiva, ha ideato il format Quelli che il calcio (uno dei programmi più conosciuti nella storia del calcio, forse a pari merito con il Processo di Biscardi), diventando uno dei volti più credibili, apprezzati e autorevoli dell’informazione sportiva. Non solo sport e calcio: la musica è da sempre nell’anima di Marino Bartoletti. Bartoletti, per chi non lo sapesse, è infatti ritenuto uno dei massimi esperti e conoscitori della storia del Festival di Sanremo, narrando con grande puntualità, edizione per edizione, dettagli e curiosità sulla manifestazione canora più famosa e appassionante del mondo. Crediamo sia uno dei principali ‘testimonial’ del passaggio informativo dalla carta stampata all’era digitale: una delle sue ultime avventure editoriali porta proprio il titolo di “Bartoletti1 Così ho sfidato Facebook”. Esisterà in futuro un nuovo Marino Bartoletti?
marino bartoletti
Fabrizio Romano
‘Principe’ del calciomercato mondiale, iper specializzato nelle trattative, con il suo Account X è stato inserito ed eletto, negli ultimi tempi, come il più influente a livello internazionale per la sua categoria. Vincitore dell’award dei Globe Soccer; sono passati 13 anni dal momento in cui Fabrizio Romano, giovane di Napoli, riuscì a mettersi in evidenza riportando in via esclusiva il passaggio di un giovanissimo Mauro Icardi dal Barcellona B al club italiano della Sampdoria. Come non citare poi, tra i Re del Calciomercato più autorevoli, Gianluca di Marzio, celebre giornalista nato a Castellammare di Stabia nel mese di marzo 1974. Come giornalista sportivo ha sicuramente lasciato il segno, già da molto tempo, a partire da Sky Sport, anticipando alcuni dei più importanti colpi di mercato che hanno infiammato il cuore dei tifosi, soprattutto nel periodo dell’estate, in Italia e nel mondo. Se il super esperto Gianluca Di Marzio non ha bisogno di ulteriori presentazioni, essendo tra i più longevi player dell’informazione giornalistica di tipo sportivo, il giovane Fabrizio Romano, insieme a Daniele Bartocci, forma un bel tandem under 35 dei migliori giornalisti italiani. Tra i più autorevoli in materia di informazione sportiva nella nostra personale Top Five dedicata ai migliori giornalisti sportivi.
dimarzio
Daniele Bartocci 
Tra i massimi esperti sport&food, spesso invitato in appuntamenti radio, tv e accademici, il giovane Daniele Bartocci (di Jesi come Mancini e la Vezzali) è tra i giornalisti più premiati d’Italia. Inserito tra le migliori 100 Eccellenze Italiane a Montecitorio (Camera dei Deputati) insieme a Buffon e Bonolis. Bartocci è vincitore del prestigioso premio miglior giornalista under 35 al Premio Cesarini 24, oltre ad aver ottenuto celebrazioni (come Forbes) e riconoscimenti come il premio giornalista dell’anno alla Borsa Milano (LeFontiAwards 23) e ai Food&Travel Awards 22. Con la sua poliedrica attività viene eletto miglior blogger sportivo italiano (Blog dell’Anno 22) e tra i migliori professionisti food ai BarAwards. Premiato dal Presidente Coni Malagò e dall’ex Ministro Sport Spadafora a Roma ai Myllennium Awards 20 dedicati ai talenti italiani millennials. Ospite di recente a RaiIsoradio e Radio24, ha svelato alcuni segreti del 1° anno italiano di Julio Velasco (Jesi, 1983) in un suo pluripremiato saggio storico-sportivo, anche grazie alla motivazione trasmessagli dallo zio Alberto Santoni (1° vice-coach italiano di Velasco).