Storia del Manchester United Campione d’Europa 1968

0
40
manchester utd campione d'europa 1968

Storia del Manchester United Campione 1968, nel post a cura di Campioni Calcio

Tra i club di Premier League di maggior tradizione storica vi è il Manchester United: la squadra dei famosi “Red Devils” che ha conseguito negli anni numerosi successi in campo nazionale ed europeo. Specie sotto la guida di Ferguson, storico allenatore della rosa in questione, che è diventato leggenda del luogo. Ma ben prima di lui è esistito anche un altro Manchester: quello campione d’Europa del 1968. 

In questo post dedicato alle Storie di Calcio, vediamo insieme quella fantastica squadra, che vinse la Coppa dei Campioni del 1968. Bentornati su Campioni Calcio!

Manchester Utd, il primo club inglese vincitore della Coppa dei Campioni

La compagine inglese del 1968 fu la prima inglese a conquistare il titolo più ambito in campo calcistico europeo. Il Manchester United dell’allora guida tecnica Matt Busby, vantava campioni del calibro di Denis Law, Bobby Charlton e soprattutto George Best, autentica icona del calcio inglese. Un idolo dei tifosi che ha trascinato la propria squadra alla conquista della Coppa dei Campioni 1968, e che in quegli anni aveva vissuto il cambiamento di regolamento, dove i gol in trasferta determinavano la qualificazione ai turni successivi in caso di parità. Così, sbarazzandosi di rivali come l’Hibernians, il Gornik Zabzre e il Sarajevo, i Red Devils accedono alla semifinale contro il Real Madrid, club che aveva dominato in lungo e in largo negli anni precedenti.

Real Madrid e Benfica prima del titolo europeo

Così la blasonata squadra spagnola diventa l’ostacolo principale per l’atteso approdo alla finale del Manchester United. Una partita che è ostica ma che Best e compagni superano grazie ad un 4-3, che ha davvero dell’incredibile.

Poi il Benfica in finale, altra rosa di grande tradizione internazionale: ma non c’è storia, il Manchester UTD abbatte la finalista portoghese con un perentorio 4-1 (anche se solo dopo i tempi supplementari, visto l’1-1 dei tempi regolamentari), nel segno di Charlton e Best. I soli Graca ed Eusebio non riescono ad opporsi adeguatamente all’inarrestabile rosa inglese ed impensierire una squadra che con merito nel 1968 diventa dunque la prima vincitrice britannica della Coppa Campioni. 

Articolo precedenteAlfredo Di Stefano, la biografia di Saeta Rubia
Articolo successivoLothar Matthäus: biografia del tedesco dell’Inter